Come proteggere i dati del PC

Per non perdere i tuoi file devi proteggerli. Ecco alcuni consigli utili.

proteggere file

I documenti che si archiviano su un hard disk, devono essere protetti da due principali minacce. La prima causa di perdita dei dati è la manomissione, ovvero quando un estraneo si impossessa di un file oppure lo compromette, danneggiandolo senza poterlo recuperare. Il secondo pericolo da cui bisogna prestare attenzione è il guasto improvviso dell’hard disk, che potrebbe distruggere i file.

Per proteggere i documenti in modo adeguato, puoi consultare i seguenti consigli. In questo modo potrai avere molte più probabilità di non compromettere i dati importanti.

Impostare delle password

Se hai bisogno di tutelare la tua privacy e vuoi evitare che qualcuno acceda e modifichi i tuoi file, puoi impostare delle password di accesso. In Windows è molto semplice attivare una protezione con password, ed inoltre con alcuni programmi specifici puoi proteggere ogni singolo file che desideri con una password di sicurezza. Impedendo l’accesso agli estranei avrai molta più sicurezza.

Impostare dei permessi

Se sei in una rete aziendale, l’amministratore di rete può attivare dei permessi speciali che consentono di proteggere dei file e vietare l’accesso ad estranei. Con questa procedura si possono rendere privati dei documenti, rendendoli inaccessibili ad una determinata utenza. Si evitano quindi possibili cancellazioni, modifiche e perdite dei file.

Utilizzare un firewall

Il firewall può essere hardware o software. Si tratta comunque di una soluzione che permette di filtrare il traffico della rete, effettuando degli specifici controllo e bloccando attacchi da parte di trojan, bot spia e malware. I messaggi di posta elettronica sono ulteriormente filtrati per bloccare le principali minacce della rete. Utilizzare un firewall può essere una valida soluzione per proteggere i propri file.

recuperare file

Utilizzare un gruppo di continuità

Adesso vediamo i danni e la perdita dei dati che può essere causata da una mancanza di corrente. Se mentre si utilizza il PC si ha un calo di tensione, il computer potrebbe spegnersi facendoci perdere le ultime modifiche al file su cui stavamo lavorando. In alcuni casi ci possono essere dei problemi ancora più gravi, come la rottura dell’hard disk per uno sbalzo di tensione oppure il danneggiamento della scheda madre o dell’alimentatore del computer.

Per contrastare questi problemi si può installare un gruppo di continuità, che consente di adoperare il PC anche se manca la corrente. In questo modo abbiamo il tempo di spegnere il computer senza avere il blocco improvviso della sessione di lavoro, evitando la perdita ed il danneggiamento dei dati.

Fare un backup

Non si finisce mai di ripeterlo. Se si vogliono salvare e proteggere i propri file da qualsiasi minaccia, è importante fare una copia di backup dei dati in modo periodico. Anche se l’hard disk del PC viene danneggiato, oppure se qualche file viene compromesso da una persona, si avrà sempre una copia identica al sicuro da poter ripristinare.

Come proteggere i dati: conclusioni

Per proteggere i propri file è possibile mettere in pratica i consigli elencati in questo articolo. Se hai perso dei documenti importanti e vuoi recuperarli, puoi contattarci per una consulenza. Possiamo recuperare file da qualsiasi dispositivo grazie alle nostre tecnologie all’avanguardia.