Faq: Frequently Asked Questions

Come viene tutelata la privacy?

La tutela della privacy del Cliente è per noi un riferimento. Ogni dato, sia anagrafico che contenuto nei dispositivi, viene trattato secondo la normativa di riferimento D.Lgs 196/03. Inoltre i dati recuperati, una volta restituiti al Cliente, vengono cancellati definitivamente dai nostri sistemi di archiviazione.

Che cos’è la “Clean Room”, o Camera Bianca, e perché si utilizza?

È un ambiente nel quale le impurità presenti nell’aria sono controllate e ridotte al minimo. Questa operatività è necessaria per evitare di compromettere gli hard disk meccanici al momento dell’apertura degli stessi per l’intervento. Il normale pulviscolo atmosferico, entrando a diretto contatto con i componenti del disco, espone infatti al rischio di compromissione definitiva della funzionalità e dei dati contenuti.

I dispositivi danneggiati vengono riparati?

No. Durante la fase di analisi possono essere sostituiti componenti che possono ripristinare parzialmente la funzionalità del dispositivo, solamente allo scopo di poter estrarre i dati con la massima attendibilità possibile. Successivamente, il dispositivo deve essere considerato comunque come danneggiato e non affidabile, e quindi non riutilizzato.

Su quali tipi di dispositivi potete intervenire?

Possiamo intervenire su ogni moderno dispositivo di memorizzazione dati, quali Hard Disk, Hard Disk a stato solido (SSD), Pendrive USB, schede di memoria, sistemi RAID e NAS. Effettuiamo inoltre diagnosi e interventi di recupero dati anche su smartphone e tablet.

Cosa differenzia la tipologia Business da quella Consumer?

Le attività di recupero che rientrano nella categoria Business prevedono il recupero di tutti i dati contenuti nel dispositivo consegnato, indipendentemente dal contenuto. Questo tipo di servizio è orientato alle aziende e ai liberi professionisti. La categoria Consumer è invece orientata ai clienti privati che necessitano di un servizio di recupero dati. A fronte di un costo minore, è possibile effettuare il solo recupero di dati personali, come ad esempio fotografie o file Word/Excel. La lavorazione viene effettuata tuttavia successivamente alle altre richieste. E’ inoltre possibile richiedere il recupero parziale di quanto contenuto nel dispositivo danneggiato.

Quanto tempo è necessario per recuperare i dati?

Senza prima effettuare una diagnosi è difficile fornire una tempistica precisa dei tempi di esecuzione. Sulla base della nostra esperienza, i tempi possono variare da alcune ore a parecchi giorni, in particolare se la problematica riscontrata è di tipo meccanico e richiede la sostituzione di componenti all’interno del dispositivo per poter effettuare il recupero dei dati. Inoltre, l’inizio dell’intervento è subordinato all’ordine di arrivo del dispositivo all’interno dei nostri laboratori. In caso di necessità è comunque possibile dare priorità alla lavorazione chiedendo un intervento in emergenza.

Quali dati è possibile recuperare e con che attendibilità?

Al termine della fase di “analisi” viene generata una lista file e un rapporto tecnico, indicante il grado di attendibilità ottenibile. La presenza di un file in un dispositivo non ne implica infatti l’integrità, che deve essere verificata.

Come si svolge il recupero dati?

Il procedimento di recupero dati si articola in due fasi. Nella prima fase, denominata “analisi”, viene identificato con precisione il guasto che ha portato al malfunzionamento dell’unità. Al termine di questa fase viene stilato un rapporto tecnico. Solamente dopo questo primo passo, e dopo aver preso visione di quali dati siano effettivamente recuperabili, si potrà dare inizio alla seconda fase, accettando quanto preventivato inizialmente. Il completamento dell’operazione di recupero, e la copia dei dati su un nuovo dispositivo, saranno quindi subordinati all’accettazione dei risultati.

administrator