iRecovery aiuta a recuperare i dati dopo l’uragano Harvey

La società specializzata nell’analisi, nella diagnostica e nel recupero dati offre gratuitamente i servizi delle sue filiali nel mondo alle persone colpite dal disastro naturale in Texas.

 

texas Uragano irecovery

 

4 settembre 2017 – Sono passati alcuni giorni dall’ultimo disastro naturale che ha colpito gli Usa: l’uragano Harvey ha messo in ginocchio il Texas, dove l’intero Paese è stato colpito da fortissime piogge, tempeste tropicali e vento. Di fronte a questa calamità naturale, iRecovery – azienda italiana che opera a livello internazionale nel settore della IT, con una forte esperienza nella diagnostica e nel recupero dati – ha deciso di offrire un aiuto concreto alla popolazione texana.

L’obiettivo è consentire di recuperare dati e informazioni in cui per queste persone si concentrano vite, ricordi e business. iRecovery mette a disposizione le sue filiali in tutto il mondo dove gli interessati potranno inviare i propri supporti di memorizzazione (Hard disk, tablet, smartphone, storage Vmware, chiavette Usb, ecc.) per ottenere analisi e diagnosi per il recupero dati.  Un piccolo gesto che l’azienda auspica possa dare a molte persone in difficoltà un minimo di sollievo affinché riescano a tornare in possesso di materiali per loro di grande importanza sia per esigenze professionali, sia per motivi personali.

iRecovery è una società costituita da tecnici e manager esperti e affidabili che utilizzano le più moderne attrezzature per l’analisi e la diagnostica, anche su supporti non più funzionanti, nel totale rispetto della privacy.

www.irecoverydata.com

Per info@  help.texas@irecoverydata.com