Recuperare dati da NAS e SAN

Vuoi recuperare dati da NAS e SAN? iRecovery può eseguire il ripristino dei file dagli hard disk e sistemi più evoluti

recupero dati nas san

I NAS sono dei computer dotati di tutte le periferiche necessarie per il collegamento via rete. In pratica si tratta di veri server con sistema operativo preinstallato ed una scheda di rete per collegarli in modalità LAN. Di solito sono interconnessi alla linea aziendale e possono essere gestiti da remoto per salvare file ed accumulare dati importanti, utilizzando un’apposita interfaccia grafica che compare digitando l’indirizzo IP nel browser.

Il termine NAS significa Network Attached Storage, ovvero un sistema di storage collegato alla rete ed accessibile a tutti i dipendenti oppure solo ad una parte limitata di essi. La maggior parte di questi dispositivi utilizza Linux, che consente di gestire i vari hard disk di cui è dotato il NAS.

Di solito sono utilizzati più dischi fissi per aumentare la capacità dei dati e per avere un numero maggiore di GB per l’archiviazione. Quindi le configurazioni NAS sono realizzate con sistemi RAID, scegliendo tra le varie modalità di RAID disponibili a seconda dell’utilizzo che si preferisce.

I SAN, Storage Area Network, sono differenti dai NAS perché comprendono un’intera rete di collegamento e sono supportati da protocolli più evoluti e tecnologie di solito proprietarie. Un vantaggio dei sistemi SAN è la possibilità di avere un collegamento ridondante per garantire un continuo accesso ai dati.

Un altro vantaggio dei SAN è il sistema di protezione dei dati, che risulta essere più sicuro ed affidabile rispetto ad altre soluzioni. Più dispositivi SAN possono essere interconnessi tra di loro per aumentare la capacità complessiva di archiviazione. Quindi si tratta di una soluzione più scalabile che consente di raggiungere anche diverse centinaia di Terabyte.

sistema nas san

Quando un sistema diventa più complesso è maggiormente probabile che si possa verificare un errore oppure un guasto dovuto ad un problema di configurazione. Essendo i NAS ed i SAN adoperati soprattutto in ambienti aziendali, si possono perdere file e documenti importanti, ad esempio dati dei clienti, progetti in fase di sviluppo e tanti altri dati di importanza elevata.

Per questo motivo è importante prevenire eventuali problemi, eseguendo sempre dei backup dei dati. Tuttavia si possono verificare comunque dei malfunzionamenti improvvisi ed errori umani, soprattutto durante le fasi di configurazione, che potrebbero compromettere il funzionamento del sistema NAS o SAN, compromettendo i dati.

In questi casi è importante non eseguire una serie di operazioni che potrebbero far perdere completamente i file. Innanzitutto è consigliato spegnere il sistema e non estrarre mai più di un hard disk alla volta. E’ importante anche numerare eventuali dischi fissi per avere un ordine preciso.

La fase successiva è chiamare un’azienda specializzata nel recupero dati, come iRecovery, che può recuperare dati da NAS e SAN. Si sconsiglia di eseguire operazioni manuali sui dispositivi, soprattutto se non si conosce esattamente come operare. Infatti se si tenta di riparare il dispositivo, svolgendo ad esempio una ricostruzione dell’array, si potrebbero arrecare elevati danni agli hard disk con la conseguente perdita definitiva dei file.

Recuperare file da NAS e SAN: conclusioni

Se il tuo sistema NAS o SAN ha subito un danneggiamento, dovuto a problemi meccanici dei dischi fissi oppure legati a configurazioni errate dei dispositivi, è sempre sconsigliato intraprendere tentativi di riparazione se non si è esperti.

Si tratta di sistemi delicati ed il danneggiamento più grande viene fatto proprio da personale non qualificato che cerca di riparare il danno. E’ consigliato invece contattare un’azienda specializzata nel recupero dati, come iRecovery, per ripristinare i file e recuperare i dati da NAS e SAN.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone