Come recuperare file cancellati

Hai cancellato un file per sbaglio? Ecco come puoi recuperare dati da Windows con dei software gratuiti.

Data recovery

 

Quando si utilizza il PC, può capitare di cancellare erroneamente dei file, come immagini e documenti importanti. Appena si elimina un file da Windows, per poterlo recuperare dal cestino è possibile utilizzare dei software gratuiti per ripristinarli sul computer.

Tuttavia non sempre è possibile eseguire quest’operazione. Infatti se il file è stato cancellato e poi sovrascritto con altre informazioni, il recupero risulta molto più difficile se non impossibile.

Se un documento viene cancellato, Windows indica l’area allocata dal file sull’unità come disponibile per la scrittura. Se tale area non viene sovrascritta, è possibile tentare il recupero del documento prima che venga cancellato e sovrascritto definitivamente.

Per recuperare i file si possono utilizzare due software davvero molto semplici da utilizzare. Il primo programma si chiama Shadow Explorer. In realtà questo software non è propriamente un programma di recupero dati, ma consente di eseguire un’operazione davvero molto interessante. Prima di vedere come funziona, andiamo ad analizzare cosa sono le copie shadow.

Il sistema operativo Windows esegue periodicamente ed in modo automatico delle copie di backup di ogni cartella e file presenti sul sistema. Queste copie garantiscono di recuperare importanti informazioni nel caso di problemi, come ad esempio se il tuo PC viene infettato da un virus oppure in altre situazioni in cui vengono perse informazioni.

 

Recupero dati con Shadow Explorer

Shadow Explorer è un programma semplicissimo che consente di accedere a tutte le copie di backup eseguite da Windows. E’ possibile navigare tra le varie cartelle del sistema e trovare file e documenti persi o cancellati, ripristinandoli in pochi click.

Prima di tutto bisogna scaricare il software gratuitamente da questo link. Si può utilizzare la versione portatile che non richiede nemmeno l’installazione, in modo da rendere l’operazione molto più veloce senza dover installare il programma. Dopo aver estratto i file dall’archivio, è necessario lanciare l’applicazione “ShadowExplorerPortable”.

recuperare file cancellati

In alto è possibile selezionare l’unità da cui recuperare i file cancellati. Nel seguente esempio è stata selezionata l’unità C:, e successivamente si può indicare il backup in base alla data. Se ad esempio è stato cancellato un file di recente, si può tornare ad un backup di vecchia data in cui il file era ancora disponibile.

file eliminati

Il software carica il backup alla data impostata ed è possibile esplorare tutti i file e documenti tra le varie cartelle. In questo esempio è stato selezionato un file cancellato per sbaglio. Cliccando con il tasto destro del mouse si può ripristinare il documento in una qualsiasi cartella oppure una chiavetta USB esterna, premendo su “Export”.

recupero documenti cestino

Il programma Shadow Explorer ti permette quindi di esplorare tutti i file del backup generato da Windows e ripristinare documenti che hai cancellato per sbaglio.

 

Recupero dati con Recuva

Le copie shadow sono attivate in automatico da Windows. In alcuni casi è possibile che le copie siano disattivate. In queste circostante non potrai accedere ai backup, quindi non è possibile ripristinare i file con questa procedura.

Se il programma precedente non è riuscito a risolvere il tuo problema, puoi provare un altro software gratuito in italiano chiamato Recuva, che permette di recuperare file cancellati dal sistema. E’ possibile scaricalo a questa pagina. La versione gratuita è sufficiente per eseguire il ripristino dei file e dei documenti cancellati.

Nelle fasi di installazione ricordati di disattivare eventuali opzioni inutili, come puoi vedere da questa immagine.

recuva recupero file

Appena avviato il software, parte un wizard molto semplice che permette di ottimizzare le fasi del recupero. Si può selezionare la tipologia di file da recuperare, come immagini, musica, documenti, video, file compressi, email, oppure con l’opzione “Tutti i file” vengono mostrati tutti i documenti che si possono ancora recuperare.

Nel passaggio successivo si deve selezionare la posizione dei file, ad esempio se hai cancellato il documento dal cestino puoi selezionare direttamente “Nel cestino” per velocizzare l’analisi. In questa fase puoi scegliere anche una pen drive USB esterna, un hard disk esterno, una memory card da cui recuperare un file oppure uno smartphone.

ripristino cestino

Infine nell’ultimo step si può attivare la scansione approfondita. E’ preferibile utilizzare prima la scansione normale, dopodiché utilizzare quella profonda che può impiegare molto più tempo per effettuare la ricerca.

Ultimata la ricerca sono elencati tutti i file che si possono recuperare. Per ogni file è mostrato un pallino che stabilisce se il file può essere recuperato facilmente con successo oppure se il recupero è impossibile e rischioso. Se il pallino è verde significa che il file può essere recuperato facilmente.

Selezionando il documento e cliccando “Recupera” si può scegliere dove salvare il file recuperato. E’ preferibile salvare il file su un dispositivo esterno per evitare sovrascritture sull’unità principale di Windows.

file ripristinati

 

Come recuperare file cancellati: conclusioni

Utilizzando questi due software è possibile tentare il recupero di file e documenti eliminati dal cestino di Windows. Shadow Explorer è molto efficace e può ripristinare i file in pochi secondi. Tuttavia se le copie shadow sono state disattivate, Recuva può essere un buon software per recuperare i file, semplice ed immediato da utilizzare.

I software citati possono comunque fallire il recupero, in tal caso è importante affidarsi a dei professionisti del settore per eseguire il recupero con software particolarmente avanzati. Se non sei riuscito a recuperare i tuoi documenti, puoi contattarci per una consulenza. Ti offriamo un servizio di recupero dati professionale utilizzando le migliori tecniche disponibile attualmente sul mercato.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone