Come migliorare la sicurezza su Android

Sei sicuro di avere uno smartphone o tablet protetto? Ecco alcuni consigli per rendere sicuro il tuo Android

sicurezza android

La sicurezza Android, così come quella per dispositivi Apple, non è da sottovalutare. Sul nostro smartphone ci sono ormai tantissime informazioni, anche private, che potrebbero essere perse o cancellate. Per proteggere lo smartphone Android da virus e minacce, è possibile eseguire alcune semplici operazioni, che ti permettono di aumentare la sicurezza del dispositivo.

 

Effettua un backup dei dati

La prima cosa da fare è sicuramente un backup dello smartphone. Salvare i propri dati su un supporto esterno consente di avere una copia dei file, da utilizzare in caso di perdita delle informazioni. Il backup può essere fatto con dei software facilmente reperibili sul Google Play. E’ possibile salvare file, dati, foto, video, contatti, messaggi, applicazioni e tutte le altre informazioni sensibili.

backup smartphone tablet

In questo modo sei tutelato in caso di perdita dei file, dovute alla cancellazione dei dati o il contagio con virus.

 

Utilizza le impostazioni di sicurezza del dispositivo Android

Su Android si possono impostare diverse opzioni relative alla sicurezza. Accedendo al menù è possibile attivare il blocco del terminale tramite password, PIN, pattern ed in alcuni modelli dotati del sensore, anche dello sblocco con impronta digitale. Questi accorgimenti possono risultare banali, ma contribuiscono ad aumentare la privacy e la sicurezza generale del dispositivo.

 

Bloccare l’installazione di app non ufficiali

Quando scarichi una nuova applicazione senza passare dal Google Play, potresti mettere a serio rischio l’affidabilità e la sicurezza dello smartphone. L’installazione di applicazioni non ufficiali può causare molti danni. Se non conosci la fonte da dove stai scaricando l’applicazione, stai molto attento a cosa installi sul terminale Android.

In particolare potresti trovare alcune tastiere o altri tipi di applicazioni che includono particolari keylogger, dei software maligni capaci di intercettare la pressione dei tasti e memorizzare password e dati di accesso.

Per bloccare l’installazione di app non ufficiali, basta andare nelle impostazioni dello smartphone e bloccare le app con origini sconosciute. Di dafault questa impostazione è già attiva.

 

Prestare attenzione alla rete wifi

android wifi

La connessione alla rete wifi gratuita può essere molto pericolosa. Quando ci si collega ad una rete free, i nostri dati passano attraverso connessioni che non conosciamo, e potrebbero essere controllate da malintenzionati. Attraverso alcuni potenti software è possibile risalire alle informazioni trasmesse sulla rete gratuita, mettendo a repentaglio la propria privacy ed i propri dati. Tale operazione è detta sniffing.

E’ bene collegarsi solo a reti wireless affidabili e disattivare la connessione automatica alle reti aperte.

 

Controllare le autorizzazioni richieste dalle app

Nonostante il download di applicazioni ufficiali, in passato ci sono state segnalazioni di software malevolo anche sul Google Play, nonostante i controlli necessari per pubblicare le app. Per essere tutelati, è possibile verificare ogni singola autorizzazione richiesta dall’applicazione.

In questo modo si possono controllare permessi strani e particolari che potrebbero insospettire l’utente. Ad esempio potrebbe essere richiesta l’autorizzazione per inviare SMS, memorizzare la posizione dello smartphone, accedere ai contatti ed effettuare chiamate. Prima di autorizzare l’app ad eseguire queste ed altre operazioni delicate, meglio essere certi dell’affidabilità del software che si sta installando.

 

Evita di salvare le password

password sicurezza

Per garantire una maggior sicurezza sullo smartphone Android, si può evitare di salvare le password nel browser. Quando si immettono dati di accesso, come login e password all’interno del browser Android, spesso viene chiesto se salvare i dati. Questa operazione consente di velocizzare l’operazione di login per accessi futuri, ma potrebbe compromettere la sicurezza nel caso in cui il dispositivo finisse nella mani sbagliate.

Se vuoi essere prudente, è meglio inserire ogni volta manualmente le password.

 

Come migliorare la sicurezza su Android: conclusioni

Gli accorgimenti visti in questo articolo consentono di aumentare la sicurezza sul proprio smartphone o tablet utilizzando semplicemente le impostazioni integrate su Android. Se vuoi una protezione ancora superiore, puoi cercare molte applicazioni per la sicurezza sul Google Play.

Se i tuoi dati sono stati cancellati o persi da un malintenzionato, iRecovery può aiutarti a recuperare file cancellati da smartphone e qualsiasi altro terminale. Inoltre puoi accedere al servizio esclusivo IPSP per proteggere i tuoi dispositivi. Puoi contattarci per chiedere una consulenza.