Quando tentare il recupero dati fai da te

Hai perso i dati? Ecco quando puoi tentare di recuperare i file con sistemi fai da te.

recupero dati fai da te

I dati archiviati su un hard disk oppure su un dispositivo portatile come una pen drive USB o una microSD, possono essere recuperati con metodi fai da te. Tuttavia è bene precisare che questi metodi possono essere adoperati solo in alcune circostanze e non sempre. Infatti nei casi in un si verificano perdite dei dati causate da un problema meccanico oppure da un problema molto più importante, è sempre consigliato rivolgersi a degli esperti del data recovery.

I metodi che si possono adoperare sono ovviamente l’utilizzo dei software per il recupero dei file. In rete ci sono molti programmi che consentono, attraverso una serie di operazioni, di recuperare i documenti cancellati per errore. Quando può essere una buona idea tentare il recupero delle informazioni con questi metodi? Di seguito sono elencate alcune situazioni in cui è possibile tentare il recupero fai da te.

  • Dati cancellati per errore dal cestino
  • Dispositivo formattato
  • PC con virus

Se per esempio è stato cancellato un determinato file dal cestino per una distrazione, è possibile tentare il recupero installando un software apposito. In queste circostanze è meglio non recuperare il file sullo stesso hard disk, ma salvarlo su una periferica esterna, come un hard disk esterno oppure una chiavetta USB, per evitare la sovrascrittura.

Un’altra situazione è quando viene formattato per errore un dispositivo. In questi casi si possono utilizzare dei software specifici che possono ripristinare alcuni documenti cancellati in seguito alla formattazione. Anche in questo caso vale lo stesso consiglio precedente, ovvero meglio salvare il file ripristinato su una periferica esterna.

Infine le soluzioni fai da te possono essere eseguite quando è presente un virus nel PC. In questi casi esistono moltissimi software che consentono di eliminare i virus e le minacce informatiche e ripristinare i file che sono stati cancellati e rimossi dal virus.

recovery data

In altri casi particolari si sconsiglia di svolgere azioni fai da te per recuperare i dati. Di seguito solo elencate alcune situazioni in cui è meglio lasciare il recupero a degli esperti del settore per non causare ulteriori danni.

  • L’hard disk è caduto e presenta guasti meccanici
  • Il PC mostra schermate blu (BSOD) relative all’hard disk
  • L’hard disk emana dei rumori
  • Il PC diventa molto lento a leggere e scrivere i file
  • Le statistiche S.M.A.R.T. indicano dei problemi del supporto

In questi casi è sempre meglio rivolgersi a degli esperti, come il team di iRecovery, per prevenire ulteriori problemi. In alcune circostanze è necessario aprire gli hard disk nelle cappe a flusso laminare per sostituire i componenti interni. Quindi si tratta di operazioni che non possono essere eseguite da una persona comune, ma solo da specialisti del settore con le giuste attrezzature.

Quando tentare il recupero dati fai da te: conclusioni

Se hai cancellato per errore dei file ed il tuo hard disk non presenta particolari problemi, allora puoi tentare il recupero delle informazioni attraverso l’utilizzo dei software che trovi in rete. In altri casi più delicati e specifici è consigliato contattare iRecovery per una consulenza. Possiamo recuperare i dati da qualsiasi dispositivo.